how to talk about past events in Italian imperfetto indicativo

How to talk about past events in Italian. Part 2: the IMPERFETTO INDICATIVO

how to talk about past events in Italian imperfetto indicativo

The IMPERFETTO INDICATIVO

One of the topics that receives particular attention in Italian language courses is how to talk about the past.

Attempting to cover this subject in a single article risks causing confusion; there are five involved verb tenses, all belonging to the Modo Indicativo. We will examine them individually and make comparisons among them.

For any uncertainties, it’s advisable to consult an Italian language teacher. Alternatively, you can also contact us at info@linguaitalianaonline.com.

In this article, we’ll be addressing the IMPERFETTO INDICATIVO.

The Italian language is rich in temporal nuances that allow for the expression of various degrees of the past, and one of these verb tenses is the IMPERFETTO.

This verbal form, alongside the PASSATO PROSSIMO (present perfect), constitutes one of the fundamental past tenses of the Italian verb.

Elena, una donna dai capelli castani e gli occhi luminosi, ama raccontare della sua infanzia nella piccola cittadina di campagna dove è cresciuta.
” Io ero una bambina minuta, gentile, e molto curiosa, amavo soprattutto la mia famiglia.
Durante la mia infanzia, abitavamo in una casa antica con una torretta, circondata da un giardino rigoglioso.
Ogni giorno, al tramonto, la luce dorata filtrava attraverso le fronde degli alberi, creando ombre lunghe che si stagliavano sul mattonato davanti la casa, da lontano potevo vedere la cupola della chiesa in controluce.
Mia madre coltivava rose, in particolare una qualità chiamata Elizabeth che veniva dall’Inghilterra, i loro steli lunghi si stagliavano sui prati.
Le mie giornate iniziavano con il suono degli uccelli che cantavano fin dalle prime ore di luce. Mentre mia madre preparava la colazione in cucina, mio padre si faceva la barba e noi bambini ci vestivamo assonnati. Tutti noi, in sincronia, svolgevamo i nostri compiti mattutini.
Due volte la settimana, il mercoledì e il sabato, mio padre, mio fratello ed io andavamo a cavalcare in un maneggio vicino. Mentre eravamo fuori, mia madre ne approfittava per godersi un po’ di tempo da sola.
Mia madre era molto brava ad accendere il fuoco nel vecchio camino, solo lei conosceva i segreti del fuoco. Sedevamo attorno al camino e guardavamo le fiamme sempre diverse e silenziose.
Il momento in cui ero più felice era la sera, allora i miei occhi si perdevano nel cielo stellato, fuori dalle finestre.
Facevo sempre lo stesso sogno: camminavo su un sentiero luminoso circondato da farfalle iridescenti che danzavano intorno a me. La sensazione di leggerezza e libertà che provavo in quel sogno era indescrivibile.”

Così, Elena ricorda con affetto la sua infanzia, un tempo fatto di semplicità e bellezza, in cui ogni giorno portava con sé avventure e sogni incantati.

The form of the IMPERFETTO INDICATIVO in Italian

The IMPERFETTO is formed, like other verb tenses, by taking the ROOT of the verb:

PARL-ARE
TEM-ERE
SERV-IRE

and adding the endings specific to the IMPERFETTO.

The IMPERFETTO INDICATIVO of the auxiliary verbs ESSERE (to be) and AVERE (to have)

imperfetto indicativo ESSERE AVERE

The IMPERFETTO INDICATIVO of regular verbs

imperfetto indicativo Italian regular verbs

Verbs ending in -IRE that add the ending -ISC in some tenses

do NOT do so in the IMPERFETTO:

imperfetto indicativo FINIRE

Use of the IMPERFETTO INDICATIVO

The IMPERFETTO expresses a past action seen in its duration, describes a situation or scenario, and expresses actions repeated out of habit.

The IMPERFETTO can also be used to describe moods, sensations in the past.

Let’s delve into it more specifically.

Descriptive IMPERFETTO

• The IMPERFETTO can be used to describe people in the past

Io ero una bambina minuta, gentile e molto curiosa, amavo soprattutto la mia famiglia.

• Besides describing the exterior aspects, the IMPERFETTO is also used to describe states of mind and feelings

Il momento in cui ero più felice era la sera, allora i miei occhi si perdevano nel cielo stellato, fuori dalle finestre…

• The IMPERFETTO can also be used to describe a setting in the past

Ogni giorno, al tramonto, la luce dorata filtrava attraverso le fronde degli alberi, creando ombre lunghe che si stagliavano sul mattonato davanti la casa, da lontano potevo vedere la cupola della chiesa in controluce…

• The IMPERFETTO can be used to describe a permanent situation

Durante la mia infanzia, abitavamo in una casa antica con una torretta, circondata da un giardino rigoglioso…

or a situation that lasted for a certain period, as in the example:

La via era piena di gente, non riuscivamo a camminare.
(The street was full at that moment and remained so for a while, but not permanently).

Habitual IMPERFETTO

• Corresponds, in the past, to habitual PRESENT, describing past actions repeated out of habit

Mia madre coltivava rose, in particolare una qualità chiamata Elizabeth che veniva dall’Inghilterra, i loro steli lunghi si stagliavano sui prati.
Le mie giornate iniziavano con il suono degli uccelli che cantavano fin dalle prime ore di luce…
… Tutti noi, in sincronia, svolgevamo i nostri compiti mattutini…

The passage largely consists of a recounting of what used to happen habitually.

• It also describes regularly repeated habits over a certain period.

Era consuetudine che due volte a settimana, il mercoledì e il sabato, mio padre, mio fratello ed io andavamo a cavalcare in un maneggio vicino.

• Expressing actions that occurred simultaneously in the past, the imperfect is used for all of them

… Mentre mia madre preparava la colazione in cucina, mio padre si faceva la barba e noi bambini ci vestivamo assonnati….
… Mentre eravamo fuori, mia madre ne approfittava per godersi un po’ di tempo da sola…

The IMPERFETTO to describe dreams

The IMPERFETTO is commonly used to narrate what happens in dreams:

camminavo su un sentiero luminoso circondato da farfalle iridescenti che danzavano intorno a me…

The IMPERFETTO for politeness

Frequently used in spoken language, it doesn’t relate to the past but it has a present significance. It serves to make a request more polite.
Upon entering a shop, it might be customary to say:

Mi scusi, cercavo una borsetta di pelle rossa…

The IMPERFETTO and the PASSATO PROSSIMO

The IMPERFETTO expresses an action seen in its duration and continuity;

the PASSATO PROSSIMO expresses a defined action that occurs at a precise moment in the past. The action is not presented in its duration but as a specific fact.

The IMPERFETTO expresses a situation;

the PASSATO PROSSIMO expresses a fact.

SITUATION         FACT

Era buio ormai, ho acceso i fari della macchina.
Carla aveva mal di testa, è andata a dormire.

We can say that the IMPERFETTO and the PASSATO PROSSIMO are used together to express the encounter of a specific action with a continuous action:

… Pensa che mentre eravamo al museo, abbiamo incontrato Gianni!
imperfetto e passato prossimo

Conclusion

In conclusion, the IMPERFETTO is a fundamental tool for describing habits, situations, moods, and scenes in the past, offering a more comprehensive picture of past experiences.

Understanding the use of the IMPERFETTO enriches communication in Italian, enabling the precise expression of temporal nuances in lived experiences.

Open chat
Hello 👋
Would you ask for more information?

Write me to ask your first FREE live italian lesson!