how to talk about the past events in Italian passato prossimo

How to talk about past events in Italian. Part 1: the PASSATO PROSSIMO

how to talk about past events in Italian

Things that happened, in italian

One of the topics that receives particular attention in Italian language courses is how to talk about the past.

Attempting to cover this subject in a single article risks causing confusion; there are five involved verb tenses, all belonging to the modo indicativo. We will examine them individually and make comparisons among them.

For any uncertainties, it’s advisable to consult an Italian language teacher. Alternatively, you can also contact us at info@linguaitalianaonline.com.

The first tense we will address is the PASSATO PROSSIMO.

The PASSATO PROSSIMO is an essential and widely used verb tense in the Italian language to talk about past actions.

Knowing the correct formation and usage of this verb tense is fundamental to express oneself correctly and understandably in Italian.

Laura e Marco si incontrano.
Laura: Ciao Marco, come stai?
Marco: Ciao Laura, bene grazie! E tu? Cosa hai fatto ieri?
Laura: Ho visitato il museo di storia naturale. È stato fantastico! E tu?
Marco: Sono andato al concerto dei Coldplay. Ho ascoltato le loro nuove canzoni, davvero emozionanti!
Laura: Ah, mi piacciono molto i Coldplay! Chi è venuto con te?
Marco: Sono andato con mio fratello. E tu, Laura, con chi sei andata al museo?
Laura: Sono andata con alcuni amici. Abbiamo passato un’intera giornata lì!
Marco: Noi abbiamo comprato i biglietti per il suo compleanno.
Laura: Che bello! Davvero un bel regalo!
Marco: Al museo, hai visto la mostra sulle farfalle?
Laura: Sì, l’ho vista! Le farfalle esposte erano meravigliose.
Marco: Mio nonno era un appassionato di entomologia, la studiò per tutta la vita.
Laura: Davvero? Ma non era farmacista?
Marco: Beh… era un uomo molto curioso e gli piaceva studiare.
Laura: A proposito di uomini curiosi… pensa che mentre eravamo al museo, abbiamo incontrato Gianni!
Marco: Guarda tu il caso!
Laura: Quando siamo usciti dalla mostra siamo andati tutti in centro, abbiamo fatto una lunga passeggiata e poi siamo andati al pub a bere una birra…
Marco: La prossima volta voglio venire pure io!
Laura: La prossima volta andiamo ad ascoltare i Coldplay insieme, altro che…

 

The form of the PASSATO PROSSIMO in Italian

The PASSATO PROSSIMO is one of the most used verb tenses in the Italian language to express completed actions in the past.

Marco: … Cosa hai fatto ieri?
Laura: Ho visitato il museo di storia naturale.

 

The PASSATO PROSSIMO is a compound tense

Marco: Sono andato al concerto dei Coldplay.
Ho ascoltato
le loro nuove canzoni.
 
This verb form is composed of two elements:
 
auxiliary verb ESSERE or AVERE in the present
+
PARTICIPIO PASSATO

 

Agreement of the PARTICIPIO PASSATO with the subject

Marco: … noi abbiamo comprato i biglietti per il suo compleanno
When the auxiliary is AVERE, the PARTICIPIO PASSATO does not agree with the subject.
 
Marco: Sono andato con mio fratello.
Laura: Sono andata con alcuni amici.
When the auxiliary is ESSERE, the PARTICIPIO PASSATO is variable and agrees with the subject.

Other examples:

Carlo è andato in campagna.

Luca e Giuseppe sono andati a Catania.

Elena è andata dalla madre.

Lucia e Grazia sono andate a dormire.

 

Agreement of the PARTICIPIO PASSATO with PRONOMI DIRETTI

Marco: … hai visto la mostra sulle farfalle?
Laura: Sì, l‘ho vista! (la)
When:
  • the auxiliary verb is AVERE
  • the verb is preceded by a PRONOME DIRETTO (LO, LA, LI. LE)
the PARTICIPIO PASSATO agrees with the pronoun.

Other examples:

Hai visto il mio passaporto?
Sì, l’ho visto. (lo)*

Hai riparato la macchina?
Sì, l’ho riparata. (la)*

Hai fatto i compiti?
Sì, li ho fatti.

Hai cucinato le lasagne?
Sì, le ho cucinate.

 

*Note that

with singular PRONOMI DIRETTI – LO LA – the apostrophe is used;

with plural PRONOMI DIRETTI – LI LE – the apostrophe is not used.

 

Usage of the PASSATO PROSSIMO

The usage of the PASSATO PROSSIMO depends on the context and the nature of the action.

The PASSATO PROSSIMO and the PASSATO REMOTO

Marco: Mio nonno era un appassionato di entomologia, la studiò per tutta la vita.
The PASSATO REMOTO expresses a past and completed action that we feel distant.
The PASSATO PROSSIMO expresses a past and completed action that we feel close.
 
Usually, the PASSATO PROSSIMO is used to indicate finished actions that have a connection to the present.
So:
Mio nonno era un appassionato di entomologia, la studiò per tutta la vita.
(both chronologically and emotionally distant)
 
Mio nonno era un appassionato di entomologia, l’ha studiata per tutta la vita.
(emotional involvement in a family event or something the grandfather has told me)

The PASSATO PROSSIMO and the IMPERFETTO

The IMPERFETTO expresses an action seen in its duration and continuity;

the PASSATO PROSSIMO expresses a defined action that occurs at a precise moment in the past. The action is not presented in its duration but as a specific fact.

The IMPERFECT expresses a situation;

the PRESENT PERFECT expresses a fact.

SITUATION FACT

Era buio ormai, ho acceso i fari della macchina.

Carla aveva mal di testa, è andata a dormire.

We can say that the IMPERFETTO and the PASSATO PROSSIMO are used together to express the encounter of a precise action with a continuous action:

Laura: … Pensa che mentre eravamo al museo, abbiamo incontrato Gianni!
imperfetto and passato prossimo

The PASSATO PROSSIMO used for a series of actions

Laura: … Quando siamo usciti dalla mostra siamo andati tutti in centro, abbiamo fatto una lunga passeggiata e poi siamo andati al pub a bere una birra…

The PASSATO PROSSIMO can be used to describe a series of past actions, where successive events are listed.

For example: “Sono entrato in casa, ho preso le chiavi e sono uscito di nuovo…”

 

Conclusion

In conclusion, the PASSATO PROSSIMO is a valuable tool to express completed past actions in the context of the Italian language.

Its construction, based on the auxiliary AVERE or ESSERE and the PARTICIPIO PASSATO of the verb, requires a thorough understanding of the formation rules. However, once learned, these rules become a fundamental starting point to express past events clearly and precisely.

The PASSATO PROSSIMO integrates into multiple communicative contexts, enriching the expressive ability of those studying and using the Italian language.

Open chat
Hello 👋
Would you ask for more information?

Write me to ask your first FREE live italian lesson!