How to use the verb PIACERE in Italian

How to use the verb PIACERE in Italian

The verb PIACERE in Italian: a journey into linguistic taste

The appropriate use of PIACERE enriches everyday language and allows the communication of emotions and preferences.

The verb PIACERE poses a small challenge for foreign students as it is used in a particular construction.

In pizzeria
Sara: Ciao Mary, scusa per il ritardo, come stai?
Mary: Ciao Sara, bene grazie! Non ti preoccupare sono appena arrivata!
Sara: Bene, che cosa prendiamo oggi da mangiare?
Io ho voglia di una pizza, mi piace moltissimo la pizza Margherita.
Mary: Ah, la pizza Margherita, non l’ho mai provata. Mi piace sperimentare nuovi sapori. Ma, sai, non mi piace il formaggio troppo forte.
Sara: Mmm non so quanto sia forte il sapore della mozzarella, però capisco, non tutti amano il formaggio. A te cosa piace?
Mary: I like sushi, mi piace molto il sushi. Però qui posso prendere un panino con pollo, pomodoro, lattuga e salse varie?
Sara: Certamente, è una scelta deliziosa! Mi piacciono i panini!
Sai, piacciono molto anche a mia figlia. Quando viaggia, le preparo sempre due o tre sandwich. A proposito, mi dispiace se non ti piace la pizza, non avrei proposto di vederci in pizzeria.
Mary: Oh, no problem! Ognuno ha i suoi gusti. Mi dispiace se sembro un po’ esigente con il cibo. Ogni tanto mi manca la cucina a cui sono abituata.
Sara: Cucinami qualcosa qualche volta! Così la sperimento anche io, è importante conoscere le preferenze di ognuno. Anche a me non piace il pesce crudo, ad esempio.
Mary: Ah, capisco. Quindi, se proponessi sushi, diresti “non mi piace il pesce crudo”?

Sara: Esatto! Non mi piace il pesce crudo, ma mi piace il sushi con il pesce cotto.

Mary: Interessante! Grazie per la spiegazione, Sara. Mi piace imparare nuove cose sulla cultura italiana e sui gusti personali.

Sara: Beh, non è detto che i miei gusti siano rappresentativi della popolazione italiana, però mi fa piacere condividere le nostre preferenze culinarie. Che ne dici di ordinare qualcosa da mangiare ora? 

The verb PIACERE, conjugatione

The verb PIACERE is an irregular verb of the 2nd conjugation; here is its conjugation schema.

VERBO PIACERE

I like sushi VERSUS Mi piace il sushi

For once, let’s get help from English.

I like sushi Mi piace il sushi

If in I like sushi in English, the subject is I, in Italian, the subject is not io but it’s il sushi.

In Italian, what is pleasing, instead of being the object of the sentence, becomes the subject, while the one who likes it, instead of being the subject of the sentence, becomes the indirect object and is indicated with an indirect pronoun (mi, ti, gli, le, ci, vi, loro/gli).

Mi piace il sushi (= A me piace il sushi)
Indirect pronoun + verb + subject
Let’s see other examples from the dialogue:
Mi piace moltissimo la pizza Margherita.
Non mi piace il formaggio troppo forte.
Non mi piace il pesce crudo, ma mi piace il sushi con il pesce cotto.

The plural form of PIACERE

Mi piacciono i panini!

The verb PIACERE has two forms:

Indirect pronoun + Piace + singular noun
Mi piace il sushi.
Indirect pronoun + Piacciono + plural noun
Mi piacciono i panini!

Verbs that use the same construction as PIACERE in Italian

Is the verb PIACERE the only one using this construction?

The verb MANCARE:

Ogni tanto mi manca la cucina a cui sono abituata.
Indirect pronoun + Manca + subject

Let’s try more examples:

Mi manca un euro per poter pagare il conto, potresti prestarmelo?
Luigi si lamenta sempre che gli manca la sua famiglia.
Ho ricontrollato i documenti, ma mi manca sempre il file 47.

Naturally, it also works in the plural:

Ti mancano i tuoi genitori?
Mi mancano dieci centesimi.

INDIRECT PRONOUNS in Italian: a brief guide

Mi piace moltissimo la pizza Margherita.
Quando viaggia, le preparo sempre due o tre sandwich.

INDIRECT PRONOUNS:

-Serve as an indirect object;

-Are used when the verb is followed by the preposition A;

-Answer the questions A CHI? A CHE COSA’ (TO WHOM? WHAT?)

Io le preparo dei sandwich.
Io preparo (a chi?) a lei dei sandwich.

The INDIRECT PRONOUNS are:

MI
TI
GLI
LE
LEcourtesy form
CI
VI
LORO/GLI
A ME
A TE
A LUI
A LEI
A LEIcourtesy form
A NOI
A VOI
A LORO

Let’s see some examples:

Mario ha detto la verità a Maria.
Mario le ha detto la verità.
Domani telefono a te.
Domani ti telefono.
La nonna sorride a noi con affetto.
La nonna ci sorride con affetto.
Professore, invio la mail a lei immediatamente.
Professore, le invio la mail immediatamente.
Il nonno ha regalato a Giusy e Paolo due biciclette.
Il nonno ha regalato loro* due biciclette.

*Note: LORO (3rd person plural) always remains after the verb and detached from it.

In everyday language, it is often replaced by GLI, and this is not considered a real mistake.

Position of INDIRECT PRONOUNS relative to the verb

Mi piace moltissimo la pizza Margherita.

Normally, the position of the IND. PRON. is BEFORE THE VERB.

However, if the verb is:

IMPERATIVE
Cucinami qualcosa qualche volta!
GERUND
Laura lo rincuorò sorridendogli.
INFINITIVE
I bambini devono obbedirti.
The IND. PRON. is placed AFTER THE VERB AND ATTACHED TO IT.
LORO (3rd person plural) always remains after the verb and detached from it.

Difference between NON MI PIACE and MI DISPIACE in Italian

Non mi piace il pesce crudo.
Mi dispiace se sembro un po’ esigente con il cibo.
Non mi piace
It is simply the negative form of MI piace.
Mi dispiace
It means I am sorry/ I am sorry that…

Conclusion

The verb PIACERE is an Italian linguistic gem that, once understood and mastered, amplifies the ability to express emotions and preferences uniquely.

Foreign students, facing this small linguistic challenge, can acquire a deeper proficiency in the Italian language and appreciate its rich, nuanced beauty.

Open chat
Hello 👋
Would you ask for more information?

Write me to ask your first FREE live italian lesson!